Come Dipingere una Parete con Effetto Pennellato

Nelle case moderne è di voga questa particolare tecnica, chiamata pennellato o effetto a pennellata. Come avrai già capito, questo effetto consiste nel creare nella parete delle macchie di colore più o meno iridescenti, che risaltano in particolar modo con la luce diretta.

Una volta protetti mobili, pavimenti, battiscopa e porte, procedi a dipingere la parete con la pittura bianca, specialmente se il muro è colorato. Ti consiglio di farlo anche se vuoi mantenere il colore precedente, in quanto eviterai spiacevoli stacchi di colore alla fine. Fai asciugare il muro per almeno 24 ore.

Procedi stendendo la base colorata. Se ti senti abbastanza sicuro, stendi il colore direttamente col pennellino a manico corto e setole rigide. Intingi il pennello nel colore, scola quello in eccesso e stendilo con movimenti circolari e non uniformi, aiutandoti molto col polso (in pratica la tua mano sta ferma, i movimenti provengono dal polso).

Se invece vuoi un effetto pennellato più attenuato, stendi con il rullo la base colorata e, senza aspettare che si asciughi, passa sulla parete il pennellino, sempre facendo movimenti scattosi, non uniformi ma circolari. In linea di massima, col primo metodo otterrai un pennellato evidente, che può andare bene con i colori iridescenti; mentre col secondo metodo ottieni un effetto più attenuato, ideale coi colori scuri. Prima di metterte a posto la stanza, attendi 24 ore per far asciugare i muri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *